Come diventare attore cinematografico

Come diventare attore cinematografico

Molto spesso, quando guardiamo un film in TV, ci capita di pensare a come abbiano fatto gli interpreti dei vari personaggi ad intraprendere la carriera di attore cinematografico e a riscuotere un buon successo.

Si tratta di un mestiere che, indipendentemente da alcune circostanze fortunate, richiede notevole impegno per poter essere traguardato.

Di seguito quinidi cercheremo di fornire delle indicazioni su come diventare attore cinematografico e su quelli che sono i possibili sbocchi lavorativi.

In cosa consiste l’attività di attore cinematografico

Per comprendere bene l’attività di attore, bisogna preliminarmente spiegare che cosa fa.

Si tratta di un professionista che all’interno di un film o di uno spettacolo cinematografico (ma anche in teatro o televisione) interpreta un personaggio e cerca di trasmettere agli spettatori emozioni e sentimenti di quest’ultimo; i movimenti del suo corpo, la mimica del viso e la diversa intonazione della sua voce rappresentano gli strumentii che utilizza per ottenere gli obiettivi indicati.

Ne consegue che il mestiere dell’attore sia affascinante e allo stesso molto impegnativo e raggiungere determinati livelli non è assolutamente semplice.

La base di partenza per diventare attore cinematografico è rappresentata dal possesso di un talento innato per questa attività.

Bisogna essere anche molto determinati, avere una passione per questa vera e propria arte, essere preparati dal punto di vista culturale e avere anche una buona dose di energia fisica.

Infine, bisogna sapersi adattare alle varie situazioni, disporre di una buona dose di collaborazione e avere anche la capacità di lavorare in gruppo.

Diventare attori: il ruolo della scuola di recitazione

Per diventari attori è necessario innanzitutto frequentare una buona scuola di recitazione che permetta di acquisire le tecniche di base di questo mestiere e che approfondisca la storia del cinema, del teatro e della drammaturgia nonché insegni anche alcune lingue straniere.

Il percorso formativo è fondamentale e rappresenta il primo passo per poter conseguire il proprio obiettivo.

In Italia sono presenti diverse scuole dove poter seguire un corso di recitazione e per accedere alle stesse è necessario possedere innanzitutto un diploma di istruzione secondaria di secondo grado e, in molti casi, superare un esame di ammissione.

Scegliere la scuola di recitazione più adatta dipende da diversi fattori, ma quello che è importante riguarda l’offerta didattica che oltre a permettere di imparare le tecniche di recitazione offra anche una formazione sulla dizione e sull’uso della voce.

Per effettuare una scelta in linea con le proprie aspettative bisogna inoltre valutare la qualità dei docenti nonché le esperienze di allievi che hanno in precedenza frequentato dei corsi e che quindi possono fornire un giudizio complessivo sulla scuola.

La formazione è comunque una tappa fondamentale per acquisire le necessarie tecniche di recitazione che dovranno affiancarsi al talento posseduto.

L’inserimento nel mondo del lavoro

Non bisogna credere che al termine della scuola di recitazione si entri automaticamente nel mondo del cinema, in quanto si tratta di un’attività che richiede, tranne che per alcuni casi, una gavetta abbastanza lunga senza avere la certezza di riuscire a sfondare.

Preliminarmente bisogna preparare un book fotografico da allegare al curriculum e inviare il tutto alle agenzie di spettacolo che reclutano nuovi attori cinematografici.

La fase successiva è la partecipazione a casting e provini che permetteranno di poter entrare nel mondo del cinema una volta selezionati e comunque di farsi conoscere da registi, altri attori e casting director.

Anche piccole parti all’interno di un cinema non devono essere sottovalutate perché permettono di muovere i primi passi all’interno di un ambiente nel quale è davvero difficile affermarsi.

Altra opportunità lavorativa è quella di fornire la propria collaborazione come libero professionista all’interno di set cinematografici o sui set di fiction e serie televisive.